Immagine Gdl Comuni

FOIA PARTECIPAZIONE DEI COMUNI ALL’ACCERTAMENTO TRIBUTARIO: CHIESTI ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE I DATI DELLE SEGNALAZIONI PERVENUTE DAI COMUNI DI SETTE REGIONI E DEI RISULTATI OTTENUTI – di Giuseppe Fortuna (16 novembre 2017)

Spedita oggi la richiesta di accesso civico generalizzato all’Agenzia delle Entrate (scaricabile DA QUI) per conoscere, con riferimento a ciascun Comune delle regioni Piemonte, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Calabria e Sicilia e fino alla data del 30 giugno 2017, i dati numerici: 1) delle segnalazioni qualificate pervenute all’Agenzia delle Entrate; 2) delle segnalazioni qualificate esaminate che hanno dato luogo ad accertamenti tributari; 3) delle segnalazioni qualificate esaminate che non hanno dato luogo ad accertamenti tributari; 4)delle segnalazioni qualificate non ancora esaminate; 5) delle somme riscosse dall’Agenzia delle Entrate a seguito degli accertamenti da segnalazioni qualificate effettuate; 6) delle somme corrisposte ai singoli Comuni.

I principali obiettivi del Gruppo di lavoro, spiegati nel paragrafo 6.1 del Manuale dei percorsi Etpl del Progetto Italia trasparente (la versione del 13 novembre 2017 è scaricabile DA QUI), sono quelli dell’aumento:

a) del numero dei Comuni segnalanti;

b) della qualità delle segnalazioni qualificate inviate dai Comuni all’Agenzia delle Entrate;

c) delle quantità di segnalazioni lavorate annualmente dall’Agenzia delle Entrate;

d) degli importi incassati dai Comuni.